Archivio

Deltamax Automazione 1989-2019: 30 anni di innovazione nel controllo qualità del vetro

Il 2019 rappresenta un traguardo molto importante per Deltamax Automazione, non solo perché segna l’ingresso nella quarta decade di attività lavorativa nel settore dell’automazione e visione artificiale, ma anche per l’adozione di una nuova filosofia di sviluppo all’insegna della “green economy”.
L’ultimo nato in casa Deltamax Automazione, il sistema OPT che verrà presentato alla fiera Vitrum di Milano, rappresenta infatti l’essenza delle teorie legate al risparmio energetico nel processo produttivo: identificare difetti strutturali all’inizio del ciclo di trasformazione del vetro permette infatti di centrare un obiettivo molto ambizioso, ovvero aumentare nello stesso tempo produttività e qualità.


La principale innovazione della soluzione brevettata da Deltamax Automazione consiste nella possibilità di rilevare difetti strutturali (bolle e inclusioni) su lastre prelevate direttamente dal magazzino, quindi con presenza superficiale di residui di vario genere (lucite, sporco, etc). Tale innovazione consente quindi di evitare l’installazione di una lavatrice con importanti risparmi a livello economico e di spazio, elementi questi sempre più importanti nella definizione del layout delle moderne vetrerie. Installato tra il convogliatore della caricatrice ed il banco di taglio, OPT acquisisce le immagini delle lastre in transito, siano esse di vetro monolitico o laminato, realizzando una mappa dei difetti rilevati, che viene inviata al software di gestione del banco di taglio.