Archivio

Spinnvest per Renovo SpA: progetto di piano industriale

Il Gruppo Renovo Spa individua Biodistretti in grado di produrre prodotti ad alto valore aggiunto nei settori della biochimica, della bioedilizia, della bioagricoltura e della logistica sostenibile. Giorgio Casoni, per Spinnvest, collabora con l'azienda alla realizzazione del piano industriale. .


Ispirandosi ai principi dell’Economia Circolare, il Gruppo Renovo sta sviluppando un modello industriale di "Bioeconomia Circolare" basato sulla combinazione di ricerca scientifica, tecnologia e risorse del Territorio (partendo da quelle scartate o non valorizzate) al fine di sviluppare impianti di "Bioraffineria Integrata Territoriale".

L’Economia Circolare è un sistema che punta a minimizzare lo spreco di risorse, generando allo stesso tempo ricchezza economica: è stato stimato che, investendo nell’Economia Circolare, il Pil europeo potrebbe crescere entro il 2025 dell’11% anziché del 4%. Conseguentemente il consumo di risorse potrebbe ridursi di un ulteriore 10% e le emissioni di CO2 di un ulteriore 17% rispetto all’attuale percorso di sviluppo sostenibile. Renovo indirizza la sua strategia economica verso un modello che massimizza il valore delle risorse naturali, adoperandosi affinché ciò che è residuo e scarto non rappresenti più un rifiuto da smaltire ma una risorsa che recupera valore sotto forma di nuove energie e materie rinnovabili in grado di supportare lo sviluppo del territorio.

Il Biodistretto è un polo che valorizza e mette a sistema le risorse inutilizzate del territorio integrando la produzione di energie e di materie rinnovabili. Si tratta di territori ricchi di biomasse difficili da smaltire e al tempo stesso territori svantaggiati dal punto di vista economico, sociale ed occupazionale.